Aprire un’attività alimentare

Un’attività alimentare artigiana ha tendenzialmente due caratteristiche: la produzione e/o lavorazione di alimenti e cibi (non ci si può rifornire da terzi) e il luogo di produzione che coincide con quello della vendita (o locale annesso).

Tra le imprese che rientrano in questa definizione ci sono per esempio: panifici, pasticcerie, gelaterie, pastifici, pizzerie per asporto e gastronomie.

Per avviare un’impresa alimentare ci vogliono amore per la cucina e grinta imprenditoriale, ma anche conoscenza del percorso burocratico.

Nelle prime fasi è fondamentale richiedere il supporto di persone esperte e inserirsi in una rete di professionisti, come quella che abbiamo costruito in Confartigianato.

Aprire una pasticceria o un panificio

Prendiamo ad esempio il caso di pasticcerie e panifici, tenendo presente che le indicazioni sono valide anche per le altre attività alimentari.  In sintesi per iniziare l’attività è necessario:

  • La verifica dei requisiti professionali (se richiesti)
  • La verifica dei requisiti dei locali in cui si eserciterà la professione
  • L’apertura della Partita Iva e della PEC (Posta Elettronica Certificata)
  • L’iscrizione alla sezione artigiana di INPS (Istituto Nazionale di Previdenza Sociale) e INAIL (Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro)
  • L’invio della SCIA (Segnalazione di Inizio Attività) da presentare presso lo SUAP  di riferimento (Sportello Unico delle Attività Produttive)
  • Registrazione sanitaria in ASL
  • Le certificazioni necessarie per la lavorazione degli alimenti

Gli esperti di Confartigianato ti supportano nella preparazione di tutti i documenti necessari per attivare e portare a buon fine le pratiche.

Leggi di più

Aprire una pasticceria o un panificio: i costi

Avere un budget di partenza è essenziale: le spese da mettere in conto variano da quelle per la documentazione burocratica a quelle per sostenere gli investimenti.

Nel piano delle uscite occorre considerare:

  • l’acquisto o l’affitto del locale
  • le utenze
  • le attrezzature e gli arredi
  • i materiali di consumo (come per esempio i contenitori d’asporto)
  • la fornitura di prodotti freschi
  • le paghe di eventuali collaboratori
  • la promozione per il lancio dell’attività

Per coprire alcune di queste spese, c’è la possibilità di ottenere finanziamenti da fondi europei o regionali

Cosa Confartigianato può fare per te

Siamo Confartigianato imprese Padova e siamo accanto alle persone che hanno l’obiettivo di aprire un’attività in ambito alimentare. Forniamo supporto per tutte le questioni burocratiche e fiscali e una consulenza attenta per ottenere prestiti e finanziamenti agevolati.

Chiudi

Ti serve una consulenza? Contattaci.

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Referente categoria: Andrea Fabris

Nicola Trentin
Riconfermato alla guida del Sistema di Categoria Alimentaristi dell’Upa, Nicola Trentin è stato presidente dei panificatori sia per l’Unione Artigiani che per Confartigianato del Veneto. Ha trentotto anni e si è diplomato all’Istituto Professionale Alberghiero, con indirizzo panetteria-pasticceria. Cura costantemente la formazione personale, e, da un paio d’anni, è diventato lui stesso docente per scuole nazionali ed europee. Ha creato, in collaborazione con l’istituto Selvatico di Padova, un dolce che richiama la tradizione del suo territorio, il Cittadellese, curandone tutti i passaggi, dalla scelta della materia prima al confezionamento. Dal 2003 è alla guida, insieme al fratello, dell’azienda di famiglia “Le delizie del grano”. Tra i premi ricevuti, si segnala il “Premio Golosario 2014”, che ha annoverato il suo panificio tra i migliori quattro panifici-pasticceria d’Italia.

Gabriele Paccagnella

Paolo Bertelli

Notizie e approfondimenti

Prorogata la scadenza per adottare le nuove etichette delle carni suine trasformate

Nuovi obblighi di etichettatura alimentare scaturenti dal DM origine carni suine del 06.08.2020

Prorogata la scadenza per le domande di accesso al “Bonus Ristorazione”

La presentazione delle domande di accesso può essere fatta fino al 15 dicembre

Attività alimentari: la nuova ordinanza regionale del 25 novembre

Gli impatti per la ristorazione, i negozi e i mercati all'aperto

On line il portale per il “Bonus ristorazione”

Prorogate le domande fino al 15 dicembre

Cartelli per norme sicurezza – Artigiani in sicurezza

La segnaletica ufficiale di Artigiani in Sicurezza per gestire l'accesso al pubblico della propria attività

Vendere on line nel portale di Confartigianato le proprie specialità natalizie

Occasione di visibilità e-commerce per gli artigiani alimentaristi