Edilizia

Il Sistema di categoria mira a rappresentare gli interessi delle imprese del comparto edilizia interloquendo con le istituzioni del territorio, confrontandosi con gli organi di controllo provinciali e dialogando con i cittadini alla continua ricerca di informazioni per la riqualificazione della propria casa. In sintesi, gli obiettivi della categoria sono i seguenti:

  • fornire agli artigiani del settore delle costruzioni gli strumenti più idonei per affrontare al meglio le criticità legate allo svolgimento della propria attività;
  • far conoscere loro quanto previsto dai contratti di lavoro per i dipendenti delle imprese artigiane e della piccola industria di settore e le opportunità messe in campo dalla bilateralità artigiana;
  • informare gli imprenditori edili sia sul piano sindacale ed economico anche mediante la promozione della formazione tecnica e professionale, attraverso momenti di incontro e corsi formativi, sia con incontri in presenza che a distanza.

Presidente: Nicola Zanfardin

Mestieri

  • Edili
  • Imprese del verde
  • Imprese di pulizie
  • Marmisti e posatori
  • Pittori e decoratori

Sezioni dedicate

Ti serve una consulenza? Contattaci.

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Referente categoria: Andrea Spolaore

Nicola Zanfardin

Notizie e approfondimenti

Nuove prospettive da applicare al cleaning

Nuovo ciclo di seminari dedicati alle imprese di pulizie di pulizie

Iniziativa per contrastare l’obbligo della SOA

Lettera aperta di Confartigianato Imprese, CNA, Casartigiani

Introdotto obbligo di indicazione dei CCNL del settore edile applicati negli atti di affidamento e nelle fatture

Condizione necessaria per poter accedere ai benefici fiscali “bonus”

Campagna nazionale contro l’abusivismo

1 milione di abusivi minacciano 710.000 imprenditori. Al via campagna nazionale anti-abusivismo

Confartigianato presenta Orientarti

Il nuovo format dedicato all'orientamento e non solo

Vigilanza straordinaria in edilizia: “110% in sicurezza”

Continua la campagna di vigilanza avviata nel 2021