Aprire un’impresa di manutentore del verde: cosa ti serve sapere

Il manutentore del verde è colui che costruisce e manutiene aiuole, alberature, siepi e giardini, pubblici e privati. La sua attività si sviluppa dalla predisposizione del terreno, alla messa a dimora delle piante, alla successiva manutenzione mediante l’applicazione delle necessarie tecniche colturali. Inoltre, in linea con le normative di settore, può provvedere alla realizzazione dell’impianto di irrigazione e all’applicazione della difesa fitosanitaria ai vegetali. Tra le sue competenze, inoltre, rientra il corretto smaltimento di sfalci e potature per la realizzazione delle quali deve avvalersi dell’utilizzo di attrezzature e dei macchinari specifici.

Chi intendesse avviare l’attività di manutentore del verde e non fosse in possesso di titoli di studio o qualifiche previste dalla normativa vigente deve frequentare un corso di formazione abilitante della durata di 180 ore (120 ore di formazione teorica e 60 ore di attività pratiche) relativamente alle tecniche di potatura, concimazione, diserbo e difesa, utilizzo di macchine ed attrezzature specifici. A seguito del superamento della prova finale viene rilasciato un attestato di idoneità professionale necessario per lo svolgimento dell’attività di manutentore del verde.

Per informazioni sullo svolgimento di tale corso è sufficiente chiedere informazioni ad UPA Formazione.

Aprire un’attività di cura e manutenzione del verde: requisiti professionali

Dal 25 agosto 2016 è in vigore la L. 28 luglio 2016, n. 154 che all’art. 12 così dispone: “L’attività di costruzione, sistemazione e manutenzione del verde pubblico o privato affidata a terzi può essere esercitata: a) dagli iscritti al Registro ufficiale dei produttori, di cui all’art. 20 c. 1 lett. A) e c) del D.Lgs. n. 214/2005; b) da imprese agricole, artigiane, industriali o in forma cooperativa, iscritte al Registro delle imprese, che abbiano conseguito un attestato di idoneità che accerti il possesso di adeguate competenze. Qualora non in possesso di requisiti elencati nell’Accordo sottoscritto in Conferenza Stato – Regioni del 22 febbraio 2018, per ottenere la qualifica è necessario frequentare, anche presso UPA Formazione, di un corso della durata di 180 ore.

Per avviare l’attività di cura e manutenzione del verde è necessario:

  • aprire la Partita Iva e PEC
  • iscriverti al Registro delle Imprese  e Albo Imprese Artigiani
  • iscriversi all’INPS (Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale
  • sottoscrivere un’assicurazione presso l’INAIL (Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro)

Aprire un’impresa di cura e manutenzione del verde: i costi

I costi per avviare un’attività edile vanno pianificati nel dettaglio, le maggiori voci di spesa che dovrai sostenere sono quelle per:

  • ottemperare alle pratiche burocratiche
  • pagare gli stipendi dell’eventuale personale
  • acquistare le attrezzature per l’attività
  • saldare l’affitto di un eventuale ufficio o show room

I consulenti di Confartigianato sono sempre aggiornati su tutte le nuove politiche per gli incentivi alle imprese e possono consigliarti al meglio.

Cosa Confartigianato può fare per te

Confartigianato ascolta le tue richieste e ti supporta nelle fasi iniziali di avviamento e in quelle successive di mantenimento della tua impresa. Ti offriamo una consulenza strategica che tiene conto di tutte le specificità legate al tuo mestiere.

Ti serve una consulenza? Contattaci.

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Referente categoria: Manuela Barzan

Nicola Zanfardin

Notizie e approfondimenti

Campagna nazionale contro l’abusivismo

1 milione di abusivi minacciano 710.000 imprenditori. Al via campagna nazionale anti-abusivismo

Stop ai giardinieri improvvisati: scegli un professionista

Parte la Campagna contro l'abusivismo dei manutentori del verde

Grande successo per Confartigianato al MyPlant&Garden

Oltre 700 espositori hanno partecipato all’appuntamento, mostrando la forte vivacità del settore

Webinar Bonus Casa 2022

Tutti gli incentivi e le detrazioni previste dalla nuova Legge di Bilancio

Opportunità per le imprese del verde

Sondaggio per le aziende del verde che valutano inserimenti di giovani lavoratori

Sistema casa e manutentori verde: il Ministero delle Infrastrutture fa chiarezza

Per affidamenti diretti sottosoglia di piccoli appalti non serve né confronto né giustificazione